venerdì 1 giugno 2007

Bush: "Bisogna ridurre i gas nocivi"

Cosa succede ?
Sono sveglio o sto sognando ??

Oggi leggendo la repubblica scopro che Bush vuole ridurre i gas nocivi.
Si proprio lui che la prima cosa che fece quando sostituì Clinton fu cancellare i patti di chioto. Si lui che per il Dio soldo ha fatto di tutto.

L'unica cosa che penso possa spiegare questo fatto sia che non potrà venire rieletto in ogni caso e magari vuole riacquistare punti (che gli farebbero comodo se li potesse aggiungere al suo QI) di fronte all'opinione pubblica. Oppure sa qualcosa che noi non sappiamo.

Riassumiamo brevemente cosa vuole fare George W. Bush.
Vuole organizzare entro la fine dell'anno una conferenza internazionale per discutere come combattere l'effetto serra. Tradizionalmente scettico verso ogni analisi che mettesse in relazione l'inquinamento atmosferico con il riscaldamento globale, contrario al protocollo di Kyoto e in polemica con la cancelliera tedesca Angela Merkel proprio sugli impegni da prendere al G8 sul clima, il presidente americano ieri ha cambiato radicalmente strategia. Non senza creare nuove perplessità, con l'accusa da parte di molti gruppi ambientalisti di essersi mosso solo per prendere tempo e per far deragliare qualunque accordo al G8 in Germania.

Forse Philip Clapp, presidente del National Environmental Trust, ha ragione. Secondo Philip Clapp si tratta di "un chiaro sforzo di spostare l'attenzione dal rifiuto americano alla proposta di ridurre le emissioni in discussione al G8: dopo essere stata fuori dal dibattito per anni, l'Amministrazione Bush non è credibile". Ancora più duri Greenpeace e il Wwf , che non credono alla svolta.

2 commenti:

disordinementale ha detto...

La faccenda puzza. Staremo a vedere.
Magari vuole solo far "concorrenza" ad Al Gore...

nonhovoglia ha detto...

sono proprio curioso. Di sicuro quello da solo più che alle noccioline non pensa :)