venerdì 4 maggio 2007

Nuova centrale solare in Spagna - Siviglia


La BBC ha avuto la fortuna di poter visitare la nuova centrale solare in Spagna.
La centrale è costituita da 600 specchi che convogliano l'energia solare su delle tubature d'acqua che si trovano su una torre alta 40 piani.

La torre sembra essere avvolta in un aurea. In effetti, l'effetto di riflessione di questi specchi è cosi intenso che illuminano il vapore acqueo e la polvere sospesi nell'aria.

La luce proveniente da questi 600 specchi riscalda l'acqua trasformandola in vapore che viene incanalato per azionare una turbina che produce elettricità. Questa è la prima centrale solare a fini commerciali in Europa.
Secondo i proprietari genera 11 Megawatts. Valore che aumentare quando verranno ultimati i lavori. Altre migliaia di specchi verranno aggiunti agli attuali 600.

A lavori conclusi si prevede che potrà da solo provvedere al fabbisogno energetico di 600.000 abitanti di Siviglia.

L'energia prodotta da questo tipo di impianto è tre volte più costosa di quella prodotta da una centrale a carbone od a gas. Penso che per ottenere energia pulita è un prezzo che possiamo pagare tenendo conto che questo divario scenderà come è successo con l'energia eolica.

Link:
- BBC
- Treehugger




6 commenti:

Micche165 ha detto...

Magnifica la centrale!! in Italia potremmo dimezzare, se non trimezzare, gli stipendi di tutte le cariche politiche ed investirli in questi impianti!! sono convinto da qui al 2015 ne costruiremmo a decine!!!

nonhovoglia ha detto...

Ne sono convinto anche io se consideri anche tutti quelli che dopo nemmeno una legislatura prendo una pensione da nababbi.

patrick ha detto...

oggi repubblica ha dedicato una pagina alla centrale. in realtà si legge che costa circa un terzo in più dell'elettricità prodotta a gas, abbattibile con economie di scala...

siviglia, va detto ha spazi quasi desertici intorno, spazi che a noi mancano.

nei giorni scorsi carlo rubbia ha suggerito il nordafrica come soluzione ideale per impianti a solare termico...

Anonimo ha detto...

La centrale costa un po' di più delle tradizionali, ma credo che i costi di manutenzione siano quasi nulli.
Nel tempo il fattore economico, sicuramente va a favore di questa centrale.Per quanto riguarda gli spazi non dimentichiamo il mare Adriatico che ha un basso fondale pianeggiante. Fa anche più turismo.

Anonimo ha detto...

Per continuare il post di: anonimo precedente(Antonio): Vorrei ribadire la mia approvazione al sistema, però penso che su questo orgomento siamo ben coperti dalla grande presenza del grande Rubbia. Per gli spazi tenete anche conto di una grande Sicilia, con tanto sole anche d'inverno, al cui interno certo non mancano. Ricordo che in Spagna vi è una delle prime centrali a specchi parabolici che dava (o dà) tantissima energia. Vorrei aggiungere che questo tipo di centrali dovrebbero prevedere anche il funzionamente misto gas o carbone, per essere operative anche quando il sole è coperto dalle nuvole.Lo stesso ragionamento vale anche per il fotovoltaico ed eolico. Certo le spese aumentano ma basterebbe costruire qualche cattedrale nel deserto in meno, o strutture che non utilizzate poi vengono cannibalizzati.Per gli investimenti per energia pulita,gli italiani sono disposti a fare anche qualche sacificio in più.

nonhovoglia ha detto...

Tenete anche con di quello che Peri dice in questo post