mercoledì 24 giugno 2009

Lotta contro il cancro: siamo ad una svolta

Due Pazienti con un tumore alla prostata inoperabile sono migliorati dopo una sola applicazione di un nuovo farmaco.


Il giornale anglosassone The Independent ha dato questa fantastica notizia.


Visto i risultati, i ricercatori si sono sentiti in dovere di darne notizia prima della fine dei i test farmacologici.

Il Dott. Eugene Kwon, l’urologo che aveva in cura i due pazienti, dopo aver esaminato i risultati ha dichiarato:”Questo è uno dei Sacri Graal della ricerca sul cancro prostatico. Lo abbiamo cercato per anni.”

Il cancro di prostata è il cancro più comune negli uomini con 34.000 nuovi casi e più di 10.000 morti sono segnalati ogni anno solo in Gran-Bretagna.

A Rodger Nelson e Fructuoso Solano-Revuelta era stato diagnosticato il cancro alla prostata in stadio avanzato ed avevano deciso di ricoverarsi presso la Mayo Clinic. I medici gli avevano informati che il cancro ormai si era infiltrato nei tessuti vicino alla prostata e che quindi non gli restava che qualche mese di vita normale e gli avevano prescritto solo cure palliative. Ma dopo solo un applicazione del farmaco Ipilimumab, un anticorpo monoclonale che stimola il sistema immunitario, i loro tumori si sono rimpiccioliti abbastanza da poter essere rimossi chirurgicamente. Entrambi gli uomini da allora hanno avuto un recupero completo e sono tornati ad una vita normale.


2 commenti:

grissino ha detto...

Speriamo sia vero e non una leggenda metropolitana...

iNdOLeNzA ha detto...

rafforzare il sistema immunitario invece che distruggere le cellulle malate danneggiando anche le sane potrebbe dunque essere fattibile? sarebbe un grande passo